sabato 20 dicembre 2014

Un augurio per un Felice Natale ed un 2015 …... Best wishes for a Merry Christmas and a 2015 ….





Un augurio per un Felice Natale ed un 2015 che porti Sviluppo Sostenibile, in completa sinergia con l'Ambiente


Best wishes for a Merry Christmas and a 2015 leading sustainable development, in complete synergy with the Environment

****************************


senza costruire “Artificiali Paludi” di inefficienza burocratica

without building "Artificial Wetlands" of bureaucratic inefficiency

Michele Piano


lunedì 10 novembre 2014

SAVE Veronafiere 2014. Smart Building: più Facile con le Pareti Intelligenti






Sin dalle sue origini, l'obbiettivo principale della Domotica, e della BACS (Building Automation and Control System), è stato quello di trasformare un mero contenitore di mattoni in un “ORGANISMO” al servizio dei suoi utenti, in grado di adeguarsi al mutare delle loro esigenze (invecchiamento, evoluzione delle tecnologie, efficienza energetica, interfacciamento con infrastrutture esterne, ecc.): un'ambizione fortemente ostata dall'invasività dei mezzi trasmissivi e dai modelli costruttivi.
 
video
 

Il know-how sviluppato nell’ambito delle attività del  Laboratorio della Sostenibilità, in collaborazione con le più grandi industrie del settore e le principali università italiane, possono divenire applicabili in edifici esistenti consentendo di realizzare un'innovativa edilizia, competitiva, efficiente e dotata delle infrastrutture necessarie ad assistere gli utenti in tutte le sue esigenze, attuali e future, senza dover intervenire in modo invasivo. Tutto ciò è realizzabile attraverso la produzione di innovative pareti e solai “intelligenti”, rispondenti alle più elevate esigenze di sismicità, trasmittanza e acustica. L’intelligenza è conferita dall’integrazione sia di un'evoluta impiantistica termica ed elettrica (open bus) sia di moduli wi-fi (embedded) in grado di connettere e controllare ogni attuale e futuro componente, attraverso qualsiasi interfaccia utente: dal pannello locale allo smart phone, dal telecomando a specialistiche interfacce per utenze con disabilità diverse.

Una nuova edilizia che coniuga l'ottimizzazione di costi e tempi con l'eccellenza realizzativa e l'evoluzione dell'edificio.

 

martedì 5 agosto 2014

AGIRE SOSTENIBILE, per la SALVAGUARDIA dell'AMBIENTE e per lo SVILUPPO SOCIO-ECONOMICO


Ognuno di noi può, anche nel suo piccolo, avviare un processo virtuoso che potrà condurre l'umanità intera verso un modello ambientale e sociale sostenibile.

Anche la corretta gestione del proprio corpo può divenire un importante tassello per un sistema globale sostenibile, difatti dalla propria alimentazione possiamo generare ricadute importanti per il sistema globale, dal condizionare le scelte produttive (alimentari, energetiche, tecnologiche, ambientali, ecc.) alle ricadute sulla spesa sanitaria mondiale. Se questo impegno lo estendiamo all'ambiente circostante, anche solo appena prossimo alla nostra persona (rifiuti, mezzi di trasporto, materiali edili e d'arredo, ecc.) i risultati sarebbero positivamente inimmaginabili.

Molti individui si impegnano in progetti esemplificativi e di ampia portata, cercando di contrastare le correnti speculative, ma vengono fortemente ostacolati da soggetti che mirano esclusivamente ai benefici di pochi individui a discapito dei molti.

Mahatma Gandhi ha colto nel segno, scrivendo di ciò che questi individui affrontano:

Le crisi mondiali, i conflitti, le emergenze sociali, sono scatenate da pochi individui interessati esclusivamente al loro interesse, come:

  • guerre condotte per il controllo delle risorse;
  • dittature finanziate da multinazionali;
  • ricerche occultate per salvaguardare produzioni alimentari e sanitarie, inutili o dannose.

E sono solo alcuni esempi.

Gli effetti negativi ricadono anche su coloro che ritengono di essere al di sopra delle inermi masse (clima, riduzione dei consumi, immigrazioni, ecc.).

Riflettiamoci, impegnamoci individualmente, non ostacoliamo chi conduce queste dure battaglie …. ricordando che l'agire sostenibile produce benefici per tutti, anche per coloro che oggi operano solo con obbiettivi speculativi.

domenica 11 maggio 2014

LA SOSTENIBILITA' NEL PROSSIMO LIBRO – Tecnologie, Ambiente, Salute ed Alimentazione


Dopo l'importante risultato ottenuto con il libro “Energie Rinnovabili e Domotica”, edito nel 2008 da Franco Angeli, nei prossimi mesi sarà completata la stesura del nuovo libro, che vedrà ancora FrancoAngeli nella veste di editore e nella Sostenibilità il tema dominante.

Crisi economica, lentezza burocratica, inefficienze della pubblica amministrazione, hanno costretto a rinviare la pubblicazione del nuovo libro, il cui titolo era: “Energie Rinnovabili per lo Sviluppo Sostenibile”, già previsto per la fine del 2010.
La ricerca di nuovi sistemi tecnologici e nuovi modelli, che possono essere d'aiuto alla salvaguardia dell'ambiente in cui viviamo e vivranno le prossime generazioni, ne saranno il contenuto. Sistemi e modelli che, riprendendo ciò che la natura fa egregiamente e che i nostri antenati ne erano ben consci e ad essa si ispiravano, sono letti come fonte e non come limite.

Sistemi e modelli che possono divenire supporto al miglioramento della qualità della vita e che, se correttamente stimolati dalle amministrazioni pubbliche, persino un grande volano di sviluppo.

Best practice e grandi progetti, che potranno essere un utile riferimento per coloro, privati e pubbliche amministrazioni, che vorranno approcciare modelli di sostenibilità. Best Practices e tecnologie che hanno visto il diretto coinvolgimento del Laboratorio della Sostenibilità o di aziende innovative, già pervenute o che perverranno entro il prossimo mese di luglio, in parte oggetto di supporto nello sviluppo di progetti su Horizon 2020 (blog precedenti).

Il libro conterrà progetti di ricerca e di sviluppo territoriali, supportati da innovativi modelli e sistemi tecnologici, ed un capitolo dedicato a temi caldi di commistione tra finanza, politica ed inefficienza amministrativa che ne hanno impedito la realizzazione, causando perdite di change e danni economici per i contribuenti, a solo vantaggio della speculazione.

La pubblicazione e' prevista per il prossimo autunno e, fino a tale data, sarà mia cura valutare l'inserimento di innovative soluzioni e tecnologie, nonché progetti realizzati o in corso di realizzazione, da inserire nel libro.

Il tema della sostenibilità non può prescindere dall'alimentazione degli esseri umani, la cui mancata attenzione genera numerose criticità, non da ultime le problematiche per la nostra salute. Gli effetti dello sviluppo economico hanno generato criticità e necessità di approvvigionarsi di prodotti che possano
aiutare il nostro organismo ad affrontarle. Una lotta che può essere affrontata con prodotti naturali coltivati/raccolti nel rispetto dell'ambiente.

La sostenibilità sarà alla base di tutti i temi trattati, collazionando il materiale tratto dai progetti sviluppati, realizzati ed in fase di sviluppo, ma anche quelli interrotti per motivazioni legate spesso alla politica ed agli interessi speculativi. A questi ultimi sarà dedicato un capitolo d'approfondimento “Progettualità ed Opportunità vanificate da una classe politico/amministrativa inefficiente e da Operatori economici con pochi scrupoli”.
Un capitolo, inoltre, sarà dedicato al tema dell'Alimentazione Sostenibile, in cui Tecnologie, Ricerca, Energia, saranno coniugati per una corretta progettualità, cogliendo gli aspetti della sostenibilità. Esperti e Ricercatori, di una pluralità di settori, spesso isolati tra loro, saranno coinvolti nella stesura di questo capitolo generando una sinergia unica con risultati inimmaginabili.
Un capitolo di fondamentale interesse per molti, anzi per tutti, in relazione alle importanti ricadute del tema trattato, individuali (per la salute, la qualità della vita e le aspettative) e collettive, per gli aspetti socioeconomici che impatta, quali la spesa sanitaria (le cui risorse risparmiate potrebbero essere utilizzate per la Ricerca e lo Sviluppo ) e lo sviluppo di aree rurali.
Un tema, quello della salute e della qualità della vita, trasversale a tutti i capitoli, dalle tecnologie applicate agli edifici, ai grandi progetti di ricerca Smart Cities, a modelli e prodotti alimentari, frutto di approfondita ricerca.
In particolare, il tema dell'alimentazione, conterrà alcuni aspetti di un progetto in sviluppo che approfondirà una pluralità di temi, quali:
  • la produzione biologica;
  • bioenergetica ed il loro supporto alla sostenibilità;
  • la sostenibilità alimentare, attraverso l'analisi degli aspetti chimico/nutrizionale;
  • alimentazione e tecnologie per le utenze diversamente abili, anziani e nelle fasi riabilitative;
  • modelli alimentari sostenibili e la divulgazione mondiale in considerazione della centralità dell'evento Expo2015;
  • piattaforme telematiche (CRM), in grado di interconnettere strutture sanitarie, produttori (di tecnologie ed alimenti), centri nutrizionali, centri fisioterapici, centri di ristorazione, con i singoli individui, al fine di fornire servizi di assistenza e di prevenzione.
Un capitolo che conterrà un progetto che vedrà l'individuo al suo centro, permettendogli di interagire con tutti gli operatori, i cui risultati saranno semplicemente inimmaginabili per tutti, con benefici derivanti dalla sola iterazione e non da investimenti e costi.

Un libro che, nel suo insieme, ha l'ambizione di ispirare una cultura di sviluppo sostenibile, come già avvenuto con il precedente libro a cui si sono ispirati progetti di ricerca e di smart cities.



venerdì 21 febbraio 2014

HORIZON 2020: STRUMENTO SPECIFICO PER LE PMI


 
Si sono concluse le valutazioni delle schede, pervenute dai Partner, relative alle idee per i progetti da presentare alla Commissione Europea su Horizon 2020.

 
Progetti che affrontano tematiche che spaziano dalla mobilita' sostenibile all'energetica, senza tralasciare temi come l'edilizia e la sanita'.

 
 
 
Le numerose richieste, correlate all'importante opportunita' per le PMI europee, per partner o futuri partner, ha portato alla valutazione di procedere alla ricezione di nuove schede, da sottoporre a valutazione, che verranno supportate gratuitamente, per la presentazione nella seconda finestra temporale.


 Come anticipato nel blog di fine anno, nel quale, oltre gli auguri congiunti con Violi, dell'Universita' del Piemonte Orientale, abbiamo anticipato uno strumento finanziario della Commissione Europea su Horizon 2020, che si sarebbe attivato nel 2014.

Lo strumento permette, agevolmente, di finanziare le spese per l'approntamento di un complesso progetto da presentare agli organi competenti per le specifiche misure individuate, attraverso la copertura dei costi delle nostre attivita' di consulenza e del vostro staff, per un massimo di 50.000 euro, completamente a fondo perduto, per il primo step, con l'opportunita' di ottenere finanziamenti fino a 2,5 milioni di euro.

L'obiettivo della Commissione Europea e' finalizzato al risveglio delle PMI verso l'innovazione e la ricerca, permettendo l'approntamento di un chiaro progetto basato su idee che giacerebbero nel cassetto dei sogni imprenditoriali, le cui attivita' iniziali saranno svolte presso le strutture esistenti e, quelle successive, presso la sede del soggetto indicato o in altra area dell'UE, anche in sinergia con altri soggetti giuridici.

L'approntamento dei progetti sara' integralmente supportato dal Laboratorio e dalla Novareckon (spin off dell'Universita' del Piemonte Orientale), selezionando le schede che perverranno, per le quali tutte le attivita' di coordinamento resteranno di esclusiva competenza del Laboratorio e della Novareckon. Nella selezione dei progetti avranno particolare rilevanza gli obiettivi complessivi ipotizzati e la loro complementarieta' con le opportunita' applicative in fase di sviluppo da parte del Laboratorio, in quanto permetteranno di valorizzare maggiormente l'iniziativa nelle fasi di valutazione degli esperti della Commissione Europea, oltre a giustificarne l'impegno profuso verso il Partner.

**************************************************
Lo strumento per le PMI consta di tre fasi distinte e un servizio di coaching e mentoring per i beneficiari. Le PMI possono partecipare alla fase 1, in vista della partecipazione alla fase 2 in una data successiva, o direttamente alla fase 2.

Nella Fase 1, deve essere sviluppato uno studio di fattibilità, per verificare la fattibilità tecnologica /pratica e la redditività potenziale di una idea/concetto innovativi, che portino una effettiva novità per il settore industriale in cui viene presentata (nuovi prodotti, processi, design, servizi e tecnologie o nuove applicazioni per il mercato di tecnologie esistenti). Le proposte devono contenere una prima bozza di business plan per l’idea / concetto presentati.

Lo studio verrà finanziato attraverso un contributo di 50.000 €, a fondo perduto, e il suo sviluppo dovrà durare 6 mesi.

Nella Fase 2 si dovrà sviluppare il progetto, attraverso azioni come: test, prototipi, pilota, etc. e dovrà essere presentato un business plan dettagliato e un piano di commercializzazione del prodotto / servizio, utilizzando le risorse ottenute dal progetto presentato nella fase 1.

Il progetto potrà avere in linea di massima un budget compreso tra 0,5 e 2,5 M€ (tuttavia progetti con budget fuori da questo range potranno essere ammessi al contributo) e la sua durata potrà essere compresa tra 12 e 24 mesi.

Nella Fase 3 le aziende potranno beneficiare di altre misure indirette di supporto e di servizi dedicati, tra i quali il programma di accesso ai finanziamenti con capitale di rischio.

**************************************************

Un'opportunita' interessante anche per aziende extra UE che, fruendo dell'importante opportunita', potranno supportare le loro iniziative industriali/commerciali sul territorio UE, attraverso loro collegate/controllate o avvalendosi di start up, individuate e/o costituite sul territorio UE.



**************************************************

Le PMI interessate dovranno inviare alla segreteria (segreteria@laboratoriosostenibilita.ch) la seguente breve scheda:

SCHEDA VALUTAZIONE

Persona promotrice di riferimento (anche se diverso dal riferimento aziendale):
Persona di riferimento dell'azienda:
Azienda partner:
Azienda oggetto dell'iniziativa:
Breve descrizione dell'idea:
Opportunita' di mercato ipotizzate, breve descrizione:
Stato dell'arte ed attivita' di ricerca (elencare anche eventuali brevetti ed universita' con cui collabora l'azienda):
L'iniziativa complessiva necessita:
- Attivita' di ricerca (S/N)
- Sviluppo di prototipi (S/N)
- Realizzazione insediamento industriale (S/N)
- Progetti di supporto con le pubbliche amministrazioni (territoriali, bandi pubblici, ecc.) (S/N)
- Individuazione/Inserimento in azioni applicative (S/N)
- Ricerca di partner finanziari/industriali (S/N)

***********************************************************************

Piano prof. Michele
Laboratorio della Sostenibilita'
www.laboratoriosostenibilita.ch